loader

Domande frequenti sul tema: Contratto collettivo

27/05/2021

Domanda: Cos’è un contratto collettivo?
Risposta:
Il contratto collettivo nazionale di lavoro (CCNL) è un accordo sottoscritto tra la confederazione datore di lavoro (p. es. associazione imprenditori) e la confederazione dei dipendenti (sindacati). Tali accordi sono a tempo determinato e contengono regole essenziali e diritti e doveri per il datore di lavoro e i dipendenti. Attualmente in Italia sono in vigore ca. 870 contratti collettivi diversi.

Domanda: Che cosa disciplina il contratto collettivo?
Risposta:
Nel contratto collettivo sono disciplinati i diritti e i doveri essenziali, p. es.

 Livello In base alla qualifica professionale e l’attività svolta, il contratto collettivo identifca il livello appropriato
 Retribuzione A seconda del livello è determinato lo stipendio tariffario (retribuzione minima)
 Scatti anzianità Il CCNL disciplina l’importo e la periodicità degli scatti d’anzianità da versare al dipendente
 Periodo di prova
 Termini di preavviso 
 A seconda del livello si applica un periodo di prova o un termine di preavviso diverso
 Lavoro straordinario  Il CCNL disciplina le maggiorazioni qual è da pagare per ore straordinarie, ore notturne, lavoro festivo ecc.
 Ferie/Permessi  Quantità ferie annuali, quantità congedo matrimoniale ecc.
 Numero di mensilità  Commercio prevede 14 stipendi mensili, Artigianato/Industria 13 stipendi mensili, Edilizia 12 stipendi mensili
 Malattia Il CCNL disciplina, se e quanti giorni di malattia devono essere pagati da parte del datore di lavoro oppure
 se deve ancora integrare qualcosa al pagamento eseguito dall’INPS
 Fondi Il CCNL disciplina quali contributi sono da versare e in quale fondo (p.es. fondo pensione, fondo assistenza sanitaria)


Domanda: Il datore di lavoro deve rispettare il contratto collettivo nazionale senza eccezioni?
Risposta
: Se alcune norme sono state modificate o non sono state applicate, deve essere rispettato il principio della gerarchia cioè quello della norma più favorevole (*) della piramide delle fonti di diritto (vedi grafica).

Di conseguenza i contratti collettivi(Nr.5/6) sono gerarchicamente superiori al contratto di lavoro(Nr.9). Ciò significa, che nei contratti di lavoro possono essere concordati solo miglioramenti al contratto collettivo, p. es. il pagamento di uno stipendio superiore a quello prescritto (principio della norma più favorevole). Allo stesso modo il contratto collettivo è subordinato sia la costituzione sia ai diritti (principio della gerarchia).

pyramide-it

News & Circolari
17/11/2021
Decontribuzione per turismo e commercio
Come comunicato nella nostra circolare dell'9 giugno, il decreto “Sostegni bis” ha approvato una riduzione dei contributi INPS per le imprese del settore del commercio e del turismo che non fanno licenziamenti entro la ...
avanti
17/11/2021
Proroga della cassa integrazione e del congedo straordinario
Con il decreto fiscale, entrato in vigore il 22 ottobre, sono state rinnovate alcune misure relative alle paghe/ai dipendenti . Ecco gli argomenti più importanti: Proroga della cassa integrazione: Sono messe a ...
avanti
17/11/2021
Esonero per l’assunzione di giovani
Come comunicato nella nostra circolare dell'11 gennaio, la legge di bilancio 2021 ha prorogato l’esonero contributivo per l'assunzione di giovani (fino a 36 anni) per gli anni 2021 e 2022. Le istruzioni operative ...
avanti
17/11/2021
Aumenti salariali
Dal mese di novembre si applicano le seguenti modifiche ai contratti collettivi: Farmacie : aumento mensile lordo che va da € 54 per il livello 6 ad € 80 per il livello 1. nuove categorie Q1 e Q2 istituzione di un fondo ...
avanti
Via dei Campi della Rienza 30
39031 Brunico - BZ