Aumenti salariali, buoni carburante, lavoro estivo • 2022

13/04/2022

Dal mese di aprile si applicano le seguenti modifiche ai contratti collettivi:
  • Alimentari artigiani: Pagamento della seconda rata “una tantum” di € 70 per il lavoro a tempo pieno.
  • Trasporto: Pagamento della terza ed ultima rata “una tantum” di € 80 per il lavoro a tempo pieno.
  • Abbigliamento industria: Aumento mensile lordo di ca. € 24 per i livelli 1 a 8.

Pagamento rate INAIL

Le imprese che hanno optato per la rateazione dei contributi INAIL devono versare la seconda rata con modello F24 entro il 16 maggio. Per i clienti che hanno firmato l’ordine di bonifico permanente, i modelli F24 saranno trasmessi direttamente da noi alla banca.


Addizionale regionale – Provincia di Bolzano

Con mese di marzo sono sati modificati le percentuali e le detrazioni dell’addizionale regionale della Provincia di Bolzano. I nuovi valori si applicano retroattivamente da gennaio 2022.

Ecco le nuove percentuali:

Imponibile fiscale

percentuale

Detrazioni

fino € 50.000

1,23 %

-   Detrazione di € 430,50 €

-   Detrazione di € 252 € per ogni figlio a carico (*)

sopra i € 50.000

1,73 %

-   Detrazione di € 430,50 €

-   Detrazione aggiuntiva. Caclolo: 125 * ((imponibile fiscale – 50.000) / 25.000)

-   Detrazione di € 252 € per ogni figlio a carico (*)


(*) questa detrazione è applicabile solo per redditi fino a €70.000. ATTENZIONE: per poter calcolare e applicare questa detrazione, bisogna che ci comunichiate i dati e le percentuali dei figli a carico, anche se le detrazioni fiscali mensili per figli a carico dal 03/2022 non esistono più a causa del nuovo assegno unico.

L'aumento di € 250 per anno riguarda solo le persone con imponibile superiore tra € 50.000 e € 75.000.


Green Pass

Il DL 24 del 24/03/2022 ha confermato, che dal 01/04/2022 (cioè dalla fine dello stato di emergenza) per la prestazione di lavoro è sufficiente il Green Pass base (vaccinato, guarito o test), anche per gli ultracinquantenni.

Da maggio il Green Pass sul posto di lavoro sarà completamente abolito.


Smart Working - Proroga


A fine marzo doveva scadere la possibilità dello smart working semplificato.

Tuttavia, questa opzione è stata nuovamente prorogata fino alla fine di giugno 2022.


Buoni carburante

Con un "ordinanza d'urgenza per attenuare l`impatto dell´aumento dei costi energetici" si è deciso che per l'anno 2022 potranno essere erogati a ciascun dipendente € 200 di buoni carburante.

Tale importo non è imponibile ed equivale ai “benefit non imponibili” ai dipendenti, possibili normalmente fino a € 258 all'anno. I 200 € per buoni carburanti quindi si aggiungono all'attuale importo esentasse di € 258. Ciò significa che per l´anno 2022 è possibile distribuire un totale di € 458 € di benefit non imponibili ai dipendenti.

Bisogna fare attenzione a quanto segue:
  • I buoni carburante devono essere concessi a tutti i dipendenti o a determinati gruppi (non è possibile distribuirli solo a determinate persone selezionate)
  • I buoni devono essere emessi a nome del singolo dipendente. Questo garantisce che il buono non può essere usato da terzi e allo stesso tempo può essere verificato l'importo massimo esentasse di € 200.
In caso di consegna di buoni carburante, si prega di informare il proprio consulente personale delle paghe in modo che l'importo figurativo possa essere riportato correttamente sulla busta paga e di conseguenza anche sul modulo CU.


Veicoli con targa straniera – iscrizione nel nuovo registro (REVE)

Come già annunciato nella nostra circolare del 10 febbraio 2022, da marzo 2022 è stato creato un nuovo registro, nel quale devono essere iscritti i veicoli con targa straniera.

Il registro è attivo da metà marzo, ma ad oggi non tutte le agenzie regionali hanno attuato il registro ed in alcuni casi il nuovo regolamento non è conosciuto. Ciò crea problemi e mancanza di supporto per le iscrizioni.

Per questo motivo, abbiamo cercato di trovare un modo per aiutare Voi e Vostri dipendenti a fare questa registrazione.


INPS – Riduzione contributi dello 0,8 %


A gennaio di quest'anno è stata deliberata una riduzione dei contributi INPS dello 0,8% a favore dei dipendenti con reddito mensile lordo inferiore a 2.692 euro.

A fine marzo, sono state pubblicate le istruzioni operative. La riduzione può essere applicata a partire dalla busta paga del mese di aprile. Contestualmente il credito maturato per i mesi da gennaio a marzo viene calcolato e versato al dipendente nella busta paga di aprile.

Attenzione: La riduzione dei contributi crea un aumento dello stipendio netto dei dipendenti interessati, di circa € 12 al mese. Poiché la riduzione è prevista solo per l’anno 2022, da gennaio 2023 lo stipendio netto verrà nuovamente ridotto.


Lavoro intermittente – nuova comunicazione online


In precedenza, gli avvisi per il lavoro intermittente (job on call) potevano essere inviati tramite PDF o email. Le segnalazioni dal 14 aprile 2022 sono possibili solo tramite il portale Internet "ClicLavoro".

L’aziende interessate sono già state contattate telefonicamente e informate delle varie opzioni.


Cassa integrazione

Con il decreto d'urgenza per contrastare le conseguenze economiche della crisi ucraina, saranno riconosciute ulteriori settimane di cassa integrazione alle imprese che hanno già esaurito completamente la compensazione salariale "normale" nel 2022.

Sono state riproposte di nuovo le differenze tra:
  • Imprese che rientrano nella disciplina della retribuzione ordinaria (es. settore industriale):
    26 settimane in più per il 2022
  • Imprese che rientrano nel regolamento del Fondo di Solidarietà (es. settore del commercio o del turismo): 8 settimane in più per il 2022
 
Via dei Campi della Rienza 30
39031 Brunico - BZ
Contattateci per un colloquio non vincolante