loader

Domande frequenti sul tema: Contratto collettivo

14/12/2020

Domanda: Cos’è un contratto collettivo?
Risposta:
Il contratto collettivo nazionale di lavoro (CCNL) è un accordo sottoscritto tra la confederazione datore di lavoro (p. es. associazione imprenditori) e la confederazione dei dipendenti (sindacati). Tali accordi sono a tempo determinato e contengono regole essenziali e diritti e doveri per il datore di lavoro e i dipendenti. Attualmente in Italia sono in vigore ca. 870 contratti collettivi diversi.

Domanda: Che cosa disciplina il contratto collettivo?
Risposta:
Nel contratto collettivo sono disciplinati i diritti e i doveri essenziali, p. es.

 Livello In base alla qualifica professionale e l’attività svolta, il contratto collettivo identifca il livello appropriato
 Retribuzione A seconda del livello è determinato lo stipendio tariffario (retribuzione minima)
 Scatti anzianità Il CCNL disciplina l’importo e la periodicità degli scatti d’anzianità da versare al dipendente
 Periodo di prova
 Termini di preavviso 
 A seconda del livello si applica un periodo di prova o un termine di preavviso diverso
 Lavoro straordinario  Il CCNL disciplina le maggiorazioni qual è da pagare per ore straordinarie, ore notturne, lavoro festivo ecc.
 Ferie/Permessi  Quantità ferie annuali, quantità congedo matrimoniale ecc.
 Numero di mensilità  Commercio prevede 14 stipendi mensili, Artigianato/Industria 13 stipendi mensili, Edilizia 12 stipendi mensili
 Malattia Il CCNL disciplina, se e quanti giorni di malattia devono essere pagati da parte del datore di lavoro oppure
 se deve ancora integrare qualcosa al pagamento eseguito dall’INPS
 Fondi Il CCNL disciplina quali contributi sono da versare e in quale fondo (p.es. fondo pensione, fondo assistenza sanitaria)


Domanda: Il datore di lavoro deve rispettare il contratto collettivo nazionale senza eccezioni?
Risposta
: Se alcune norme sono state modificate o non sono state applicate, deve essere rispettato il principio della gerarchia cioè quello della norma più favorevole (*) della piramide delle fonti di diritto (vedi grafica).

Di conseguenza i contratti collettivi(Nr.5/6) sono gerarchicamente superiori al contratto di lavoro(Nr.9). Ciò significa, che nei contratti di lavoro possono essere concordati solo miglioramenti al contratto collettivo, p. es. il pagamento di uno stipendio superiore a quello prescritto (principio della norma più favorevole). Allo stesso modo il contratto collettivo è subordinato sia la costituzione sia ai diritti (principio della gerarchia).

pyramide-it

News & Circolari
25/02/2021
Contributi Enasarco 2021 per gli agenti di commercio
Le aliquote contributive degli agenti di commercio sono rimaste invariate rispetto all’anno precedente. Nella ...
avanti
25/02/2021
Fatturazione elettronica - novità, Enasarco
Operazioni fuori campo IVA art. 7 – 7 septies DPR 633/72 Le operazioni fuori campo IVA secondo gli articoli 7 ...
avanti
17/02/2021
Domande frequenti sul tema: Rimborso spese
Domanda: Come possono essere rimborsate le spese sostenute dal dipendente in trasferta? Risposta: il rimborso ...
avanti
17/02/2021
Comunicazione rappresentante per la sicurezza presso l’Inail
In caso di nomina di un rappresentante per la sicurezza, il datore di lavoro deve obbligatoriamente ...
avanti
Via dei Campi della Rienza 30
39031 Brunico - BZ